Rivolta degli ex consiglieri regionali per riprendersi il vitalizio d’oro

Non c’è nulla da fare, è più forte di loro: questi non vogliono mollare l’osso.

Dare una mano alle fasce di popolazione più deboli con il reddito di cittadinanza?

Uno stipendio decente ai lavoratori che si spaccano la schiena e non arrivano a fine mese grazie al salario minimo?

Non gliene frega niente!

Ma se gli tocchi il vitalizio ecco che parte la rivolta per riprendersi il malloppo.

Rivolta degli ex consiglieri regionali per riprendersi il vitalizio d’oro. Non c’è nulla da fare, è più forte di loro: questi non vogliono mollare l’osso. Dare una mano alle fasce di popolazione più deboli con il reddito di cittadinanza? Uno stipendio decente ai lavoratori che si spaccano la schiena e non arrivano a fine mese grazie al salario minimo? Non gliene frega niente! Ma se gli tocchi il vitalizio ecco che parte la rivolta per riprendersi il malloppo.

Pubblicato da Sergio Puglia su Martedì 9 aprile 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi