Reddito di Cittadinanza: novità per chi ha perso il lavoro

1) si ampliano i casi in cui potrà essere richiesto l’Isee corrente
2) introdotta la doppia opzione di calcolo per l’Isee ordinario, utilizzabile se più conveniente.

L’obiettivo è quello di rendere meno rigidi i requisiti per ottenere ISEE corrente e venire , così, incontro alle esigenze di quei cittadini cui è mutata, in peggio, la situazione economica.

> ISEE corrente: lo possono richiedere quelle famiglie in cui
A) uno dei componenti perde il lavoro
oppure
B) la situazione reddituale del nucleo familiare subisce un’oscillazione negativa superiore al 25%

> Opzione per il calcolo dell’ISEE ordinario: I redditi a cui fare riferimento oltre a quelli del secondo anno precedente, con l’opzione introdotta, ci suo può riferirsi a quelli del primo anno precedente se più convenienti per i cittadini. 

Vengono meno così i problemi per i richiedenti il Reddito di cittadinanza che avevano lavorato nel 2017, poi licenziati, e che per aver avuto un reddito nel 2017, di fatto, gli era precluso l’accesso al beneficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi