Proteggiamo chi si sposta su due ruote

Proteggere chi si sposta su due ruote è una battaglia storica del MoVimento 5 Stelle, e con noi al Governo le battaglie di civiltà si vincono. 

Il decreto salva-motociclisti obbliga i gestori delle nostre strade ad installare alla base dei guardrail i DSM (Dispositivi Salva Motociclisti) nei tratti più pericolosi e con un’alta incidentalità accertata. 

Si tratta, in poche parole, di sistemi che puntano a mitigare gli effetti dell’urto di un motociclista che, dopo essere caduto, scivola verso la barriera stradale discontinua.

La norma che abbiamo approntato prevede l’installazione di questi dispositivi su tutte le curve circolari caratterizzate da un raggio minore di 250 metri nei casi di interventi di nuova costruzione, di adeguamento di tratti stradali esistenti che comportano varianti di tracciato e/o rinnovo delle barriere di sicurezza stradali su tratti significativi. 

Con questo decreto l’Italia, che in Europa ha il primato per tasso di motorizzazione di veicoli a due ruote, diventa finalmente un Paese all’avanguardia in tema di sicurezza stradale, uno dei pochissimi ad adottare specifiche barriere protettive per l’incolumità di scooteristi e motociclisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi