Lega: la farsa è finita

La Lega ha mostrato il suo vero volto. 

Alla Camera dei deputati il Carroccio si è astenuto dal votare una legge richiesta a gran voce da tutti i cittadini abruzzesi: il blocco dell’aumento dei pedaggi sui tratti autostradali A24 e A25 della Regione fino al 31 ottobre 2021. 

Una legge di buon senso proposta dal MoVimento 5 Stelle e in linea con il percorso iniziato dal ministro Danilo Toninelli lo scorso anno, ma che evidentemente va di traverso agli esponenti leghisti che occupano le poltrone in Parlamento. 

Sarà, forse, perché la Lega è responsabile di aver approvato nel 2008, con la complicità di Berlusconi, la concessione su Autostrade ai Benetton a condizioni estremamente favorevoli? 

Sarà, forse, perché la Lega vorrebbe continuare a fare profitti a spese degli italiani?

L’emendamento “Salva Benetton”, con cui si cancellò l’obbligo di reinvestire i ricavi di Autostrade in messa in sicurezza, fu emblematico allora come lo è oggi la decisione di non votare il blocco dell’aumento dei pedaggi! 

Non solo: ora la Lega ha pure il coraggio di attaccarci sostenendo che il MoVimento 5 Stelle vuole favorire il concessionario autostradale. 

Semplicemente ridicoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi