INPS

I commercianti e gli artigiani sono tenuti a versare all’INPS contributi fissi indipendentemente dal loro guadagno. Questa cecità dello Stato li sta uccidendo. Il M5S dice NO al pagamento dei contributi su un importo fisso, ma pagamento in base al reddito prodotto.

Il Movimento 5 Stelle, da quando è entrato in Parlamento, è fortemente impegnato a introdurre misure di alleggerimento del carico fiscale e previdenziale di artigiani e commercianti. Particolarmente consapevoli delle difficili condizioni economiche del Paese, e delle difficoltà nelle quali versano tanti commercianti e artigiani, che stentano a realizzare la propria sopravvivenza e a mantenere aperti i loro esercizi, stiamo lavorando soprattutto per eliminare o modificare quelle leggi che buttano sulle spalle di questa categoria di cittadini un carico fiscale e contributivo che rende insostenibili le loro attività produttive.

In particolare il senatore Sergio Puglia sta lavorando a un Disegno di Legge per rendere possibile:

  1. il pagamento dei contributi INPS non in base ad un importo minimo, ma in relazione al reale reddito;
  2. la rateizzazione dei contributi INPS senza sanzioni;
  3. l’integrazione dei contributi tramite riscatto o versamenti volontari;
  4. la scelta di una pensione integrativa pubblica che includa anche i familiari; e molto altro.

Segui l’iter della nostra proposta, e segnalaci tramite il modulo contatti, se ritieni che qualcosa vada aggiunto al nostro Disegno di Legge.

Seguici, promuoveremo iniziative per chiedere ai commercianti e artigiani di dare altra forza alle nostre proposte in Parlamento.

Scarica il volantino fronte retro:

M5S Volantino Commercianti fronte retro